• in

    Addio Capitàn, l’“Hachiko argentino”: per 12 anni ha vegliato sulla tomba del suo padrone

    Questa è la storia di un fedele amico che per oltre 10 anni ha vegliato, sulla tomba del suo padrone, Miguel Guzmàn. E’ sempre restato accanto a lui anche quando ha esalato l’ultimo respiro. Se serve confermare il detto che “il cane è il migliore amico dell’uomo”, questa storia può assolvere indubbiamente a tale compito. Si svolge nel cimitero di Villa Carlos Paz, nella provincia argentina di Còrdoba. È la storia di Capitàn, incrocio di pastore tedesco, scomparso qualche giorno fa, proprio a pochi centimetri dalle spoglie dell’uomo che aveva vegliato per tutti quegli anni. Capitàn, questo è il nome del fedele animale. E’ diventato famoso quando i giornali locali, avevano iniziato a parlare di questo cane che era sempre di guardia sulla tomba del suo caro proprietario ormai defunto. La sua storia ha fatto il giro del mondo, Non era stato difficile richiamare alla mente il più noto Hachiko, visto che la sua storia era molto simile a quella dell’Akita bianco giapponese, reso celebre anche dal film con Richard Gere, appunto Hachiko, che ha commosso milioni di persone. Miguel era morto nel 2006. Capitan aveva fatto perdere le proprie tracce poco dopo dalla casa di famiglia, solo per essere trovato dalla vedova di Guzmán, Veronica, sulla sua tomba. Nonostante i numeri tentativi di riportare a casa il cane, Capitàn tornava sempre di nuovo al cimitero, a circa 15 isolati da casa. E così ad un certo punto i custodi del cimitero, vedendolo sempre lì, hanno cominciato a prendersi cura di lui, nutrendolo e assicurandogli vaccinazioni annuali. Il comune sta ora meditando il modo migliore per onorare l‘eredità del cane.Risultati immagini per Addio Capitàn, l’“Hachiko argentino”: per 12 anni ha vegliato sulla tomba del suo padrone  /“Non abbiamo idea di come sia trovato la tomba del suo proprietario visto che l’uomo non era morto a Carlos Paz, ma a Cordoba”, aveva detto lo scorso anno al custode del cimitero in pensione Héctor Banegas. “Da lì è stato trasferito al villaggio per la veglia e poi direttamente al cimitero, non è tornato a casa sua e non ha più visto il cane. Il grande mistero è come Capitan sia riuscito a fiutare l’odore del suo padrone e non l’abbia mai più dimenticato per tutto questo tempo”.Tuttavia, col passare degli anni Capitàn ha cominciato a stare sempre peggio. I media locali l’anno scorso hanno riferito che il povero cane aveva perso la vista e difficilmente riusciva a stare sulle proprie zampe. Cristian Stempels, il veterinario che ha curato l’animale fino all’ultimo dei suoi giorni, ha dichiarato che il cane soffriva di insufficienza renale cronica. “Avevamo rilevato il problema quattro anni fa, e per tutto questo tempo era stato curato con cibo e medicine speciali”, ha detto al quotidiano La Voz. “È un cane che ormai rappresentava un’icona a Carlos Paz, e dal momento che ha vissuto la maggior parte della sua vita nel cimitero, abbiamo deciso che avrebbe dovuto morire lì. Lo abbiamo sepolto lo stesso giorno, e non c’era molto altro che potessimo fare”, ha detto Stempels.

  • in

    Pordenone: Morta in casa da 15 giorni: al suo fianco il cane che la veglia

    FONTANAFREDDA: Era morta d ben 15 giorni e nessuno se ne era accorto. Era nel letto sotto le coperte, accanto a lei il suo fedele amico. Il suo cane, che ha continuato a vegliare su di lei fino a quando non sono intervenuti i vigili del fuoco, che sono intervenuti dopo essere stati allertati dai vicini di casa della donna. Si allarmati perchè non vedevano da tempo la loro vicina e preoccupati hanno voluto accettarrsi che fosse tutto apposto, ma quando hanno sfondato la porta per entrare, hanno fatto la macabra scoperta, La donna di 72 anni che si chiama Ulide del Tedesco, era distesa sul suo letto sotto le coperte con il suo fedele cagnolino seduto di fianco a lei sul pavimento che aspettava. Il piccolo animale l’ha vegliata per tutti quei giorni, è riuscito a soprevvivere perchè poteva uscire dallo sportellino che si trova all’ingresso della porta. E così usciva fuori per andre a nutrirsi, con cio’ che riusciva a raccimolare in giro e poi tornava dalla sua amata padrona che giaceva inerme in quel letto. Il piccolo cagnolino, è sempre stato li come nessuno avrebbe fatto.E’ rimasta al suo fianco per ben due settimane. Non si è mai allontana, quasi fosse pronta allo stesso destino della sua proprietaria. E’ la triste storia di Zsazsa, una cagnolina di nove anni rimasta accanto alla donna che l’ha tanto amata. Deceduta all’età di 66 anni per cause naturali.
    I fatti sono accaduti in un appartamento di Budapest, in Ungheria, e a dare l’allarme sono stati i vicini di casa che da giorni non avevano più visto la donna. Entrati nell’abitazione, i soccorritori hanno trovato la cagnolina accanto al cadavere della donna. Zsazsa era gravemente disidratato, così privo di forze da non riuscire a reggersi in piedi. Altri cani, dicono i veterinari che l’hanno presa in cura, sarebbero morti molto prima, anche per il trauma subito. Eppure lei non ha ceduto. Il povero animale aveva poco cibo secco a disposizione, ma la mancanza di acqua le sarebbe stata fatale. Secondo quanto raccontato dalle forze dell’ordine, le prime persone entrate nell’appartamento hanno dovuto trascinare via il cane che non voleva staccarsi dalla sua amata proprietaria, probabilmente deceduta prima di Natale. Nonostante il trauma subito e le privazioni provate, il giorno dopo lil suo salvataggio era già riuscita ad alzarsi e a scodinzolare ai volontari. Non sarà difficile trovare una nuova famiglia a una cagnolina con un cuore così grande.

  • in

    “Lo schiaffeggiava e gli mordeva le mani”. Piccolo torturato e la sua unica “colpa” era solo quella di..

    Poi il piccolo ha un malore e la madre chiama i soccorsi: le torture che il piccolo subiva e questa era la sua ‘grave colpa’A chiamare i soccorsi era stata la madre del piccolo dopo aver capito che aveva difficoltà a respirare, ma l’intervento dei sanitari purtroppo non ha potuto salvare il bimbo. Dagli esami successivi si è scoperto che non si trattava di un tragedia inevitabile, ma di un abuso prolungato sul bimbo da parte della coppia formata dalla 26enne Maria Elena Sullivan e dal 21enne Dylan James Kitzmiller. Come ricostruito dalla polizia sarebbe stato l’uomo a picchiare regolarmente il bambino ma la donna, consapevole di quanto accadeva, non lo ha riferito alla polizia e non ha cercato un trattamento per le lesioni del piccolo che avrebbero potuto salvarlo.Una giovane coppia come tante. Ma con una fortuna: da poco nelle loro vite era entrato un bimbo, il loro figlio che purtroppo ha vissuto solo per 13 giorni. Una tragedia sicuramente, ma solo per la piccola creatura che si è ritrovata a nascere nella famiglia peggiore che potesse capitargli. Una mattina la mamma si è accorta che il neonato aveva difficoltà a respirare, molto allarmata dalla cosa ha deciso di portarlo subito in ospedale. Quando è arrivata sembrava molto scossa e in effetti il piccolo stava malissimo e alla fine è morto. Ma quello che ha dovuto patire in nemmeno due settimane di vita è sconcertante. Quando il medico ha esaminato il corpicino ormai senza vita del bimbo di appena 13 giorni non credeva ai suoi occhi: il piccolo aveva una lesione spinale, una costola rotta e un rigonfiamento massiccio del cervello oltre a lividi e graffi ovunque. Chiari sintomi di percosse prolungate che hanno portato al decesso. I fatti sono accaduti a West Jordan, nello stato dell’Utah, in Usa, dove la polizia ha arrestato i genitori del bimbo con l’accusa di omicidio e violenza su minori.Anche il giorno in cui il neonato è morto la 26enne era al telefono a parlare di come avrebbe voluto allontanarsi dagli abusi di Kitzmiller, che assumeva eroina, ma durante la chiamata l’uomo era da solo col bambino. Dopo l’arresto la donna ha raccontato che il compagno ha abusato del neonato in diverse occasioni: gettandolo in aria, spingendolo a faccia in giù sul letto e in una occasione coprendogli la bocca solo perché piangeva. In altre occasioni si sarebbe passato il bimbo da mano a mano come un giocattolo, schiaffeggiandolo poi in faccia e mordendogli le mani.

  • in

    COSA SUCCEDE AL TUO CORPO QUANDO INIZI A MANGIARE UN UOVO AL GIORNO PER UN MESE INTERO

    Hai idea di cosa può accadere al tuo corpo se inizi a consumare solo uova per un mese intero? Bene, oggi parleremo dei cambiamenti che possono accadere nel tuo corpo e vedrai che può essere molto più utile e positivo di quanto pensassi. La buona notizia è che quando hai finito di vedere questo, prenderai in considerazione l’esecuzione di questo esercizio molto semplice per ottenere i grandi risultati che molte persone non conoscevano fino ad allora.Benefici del mangiare le uova per un mese Le uova degli uccelli formano un commestibile frequente nell’alimentazione degli umani. Sono protetti da una buccia e sono ricchi di proteine ​​(eminentemente albumina, che è la faccia o parte bianca dell’uovo) e lipidi. Sono un commestibile di semplice digestione, componente primordiale di più piatti dolci e salati e una parte indispensabile in molti altri a causa delle loro proprietà leganti. Il nostro corpo genera 11 acidi grassi essenziali che sono essenziali per il corretto funzionamento del nostro corpo, e le uova ne hanno 9. In particolare, secondo il “Centro sanitario internazionale”, se al corpo manca uno di questi nove acidi grassi, è possibile testare l’affaticamento cronico, la debolezza dei capelli e della pelle, la perdita muscolare e la debolezza del sistema immunitario. Questi sono alcuni dei benefici che ci daranno da mangiare regolarmente. Salute degli occhi Le uova includono due antiossidanti, luteina e zeaxantina, che migliorano la visione e promuovono la salute degli occhi. Oltre a ciò, riducono il rischio di malattie degli occhi come la cataratta e la degenerazione maculare. Migliora la perdita di peso Le uova possono riempire lo stomaco e non generare calorie da ingrassare, per questo motivo è l’ideale per chi vuole perdere peso sotto dieta. Migliora l’aspetto della tua pelle. Contengono grandi complessi vitanímicos come B, che sono essenziali per la salute della nostra pelle e dei nostri capelli. Aiuta anche con il corretto funzionamento del fegato e degli occhi. Migliora la tua funzione cognitiva Le uova contengono colina, che è davvero utile per la cognizione. Secondo diversi studi, la colina può aiutare a ridurre la probabilità di soffrire di demenza o di disturbi neurologici come l’Alzheimer. Migliora la salute dentale e delle ossa. Le uova sono la migliore fonte di vitamina liposolubile di tipo D, così come i raggi del sole. Questa vitamina è vitale per lo sviluppo di ossa e denti. Inoltre, promuove l’assorbimento del calcio, che è essenziale per il metabolismo, la digestione e la salute del cuore. Regola i livelli di colesterolo Un uovo ha duecento milligrammi di colesterolo, più sono lontani dall’essere cattivi per la salute, poiché sono bassi nel cosiddetto colesterolo cattivo (LDL) e hanno un alto livello di colesterolo cattivo (HDL). Rafforza il colesterolo Consumare 1 o 2 uova al giorno può aiutare in un modo importante per combattere le infezioni, in quanto è completamente ricco di selenio. Se trovi utile questa informazione, condividila con familiari e amici. Se non commenterai mai, almeno dimmi CIAO e so che mi leggi. Se ti piace anche la ricetta, condividi la pubblicazione sulla tua bacheca e la puoi vedere quando vuoi.

  • in

    11 cose che attirano in particolare i fantasmi. Per il tuo bene, evitalo

    Coloro che credono nei fantasmi pensano che siano anime che non hanno trovato il loro posto e ora stanno vagando, molestando la gente qui sulla terra. Intrappolato tra due mondi … Visitano quei luoghi che erano vicini ai loro cuori o quelli in cui hanno degli affari incompiuti. Specialisti in questa materia credono che ci siano 11 cose che attraggono particolarmente gli spiriti maligni.1. Violenza
    La violenza fa nascere violenza e ogni luogo che ha visto la violenza raccoglie energia negativa. La brutalità e la crudeltà sono cose che spezzano l’anima umana, e i fantasmi possono percepirlo. Luoghi con una storia di violenza sono spesso infestati.2. Profonda tristezza Gli spiriti spesso perseguitano i depressi. Le persone che hanno perso ogni speranza e non vedono il significato della vita sono spesso molto deboli. Le anime di queste persone non si difendono da troppo tempo contro un attacco di spirito, quindi sono un obiettivo facile.3. Rabbia Una casa che ha visto la rabbia, una persona la cui anima è arrabbiata o una famiglia che ha solo rabbia nei suoi cuori, è molto suscettibile di essere visitata dal fantasma. ansiaL’energia negativa emessa dalla rabbia attrae le anime malvagie.4. Suicidio La morte è uno dei poteri più forti che attira i fantasmi. Il suicidio è considerato uno dei più grandi peccati che puoi commettere, quindi i luoghi in cui si è verificato sono solitamente infestati. Inoltre, l’energia negativa che penetra attraverso i suicidi rimane in questo luogo, facendoli segnare.5. Violenza Le case in cui si è verificata la violenza sono esposte a visite di fantasmi. Sono pieni del dolore delle anime umane e della tristezza.6. Follia Questa è una forma estrema di rabbia ed è spesso associata ad abusi. E arriva a questo in linea retta quando qualcuno non può far fronte alla rabbia. Si ritiene che i fantasmi considerino tali condizioni appropriate.7. Omicidio I luoghi che hanno visto l’omicidio e le persone che l’hanno commesso attraggono i fantasmi l’uno con l’altro e non c’è nulla che possa nascondere questo fatto. Un’energia mostruosa male deve finalmente avere la sua presa da qualche parte.8. Odio L’odio, la gelosia e la rabbia sono tra le emozioni più negative di cui le persone sono capaci e sono particolarmente attratti dai fantasmi che si cibano delle debolezze umane.9. Ansia Un cuore scomodo non può interferire con gli attacchi di un’anima malvagia che può facilmente perseguitarli. Questo è un terreno fertile per la cattiva energia.10. Malattia Le malattie indeboliscono il corpo, che a sua volta indebolisce la mente. I pensieri negativi sono un mezzo ideale per i fantasmi.11. La solitudineI cuori solitari sono cuori tristi che sono deboli e soffrono, e questo a sua volta attrae i fantasmi che stanno solo aspettando di possedere queste persone e controllarle.

  • in

    DUE SORELLE GIRANO QUESTO VIDEO E LO POSTANO SU FACEBOOK SUBITO DOPO DI GETTANO DAL 10° PIANO…

    Salgono su un balcone di un palazzo al decimo piano con il loro cellulare girano insieme questo video, in cui danno una specie di addio alla loro famiglia, ai loro amici, e alle persone che le amano. Una ha 12 anni mentre l’altra ne ha 15. Sono due ragazze che vivevano in russia, e sono cadute schiantandosi al suo sotto agli occhi scioccati e atterriti dei passanti. Non si conoscono ancora bene le cause che abbiano spinto queste due ragazze a compiere un gesto così estremo. I loro cellulari e i loro pc sono stati presi in custodia dalle forze dell’ordine e passati a setaccio per cercare di capire, cosa sia accaduto. Gli inquirenti, sospettano che si tratti del fenomeno Blu Whale, credo che molti di voi ricordino ancora questo triste e folle fenomeno che ha fatto già molte, anzi troppe vittime. Cos’è Blue Whale Dopo il servizio de Le Iene su molte pagine web italiane si è ritornati a parlare del caso «Blue Whale». Con quale grado di correttezza di informazioni cercheremo di scoprirlo con questo servizio. Intanto le basi: con il nome «Blue Whale» si identifica una sorta di assurdo rituale che ha lo scopo di condurre qualcuno, prevalentemente un giovane, debole e depresso, verso il suicidio. Una sorta di gioco online a cui si decide di partecipare volontariamente postando un messaggio con l’hashtag #f57 che porta all’immediato contatto in forma privata con un «master» che sottopone un elenco di prove ben precise. Il master sarebbe in possesso di informazioni personali che in caso di disobbedienza porterebbero a ritorsioni violente sulla famiglia del «giocatore». Le presunte, ma decisamente tutte da confermare, morti dovute a questo assurdo gioco sarebbero oltre 130, con casi che si concentrano in Russia, ma si estendono anche al resto del mondo. A rinvigorire la storia ci sarebbe anche l’arresto di Philiph Budeikin, ragazzo russo che si sarebbe dichiarato colpevole di aver portato al suicidio un numero imprecisato di persone. Il nome Blue Whale si ispira ovviamente alle balene e alla loro pratica di spiaggiarsi e morire senza alcun apparente motivo. Come detto, in questi giorni Blue Whale è sulla bocca di tutti a seguito del programma Le Iene in cui i conduttori dichiaravano di aver fatto luce sulla vicenda. Tuttavia di Blue Whale si parla da almeno un anno, forse di più e la verità è decisamente più complessa di una psicosi da «Internet cattivo» e riguarda più le leggende metropolitane che una presunta setta che incita al suicidio. Oltre a tutto questo, nel 2016 è uscito un film, «Nerve», che per certi versi riprendeva le tematiche di Blue Whale, e si è innescato quindi una sorta di cortocircuito in cui è difficile capire se un caso isolato è diventato leggenda metropolitana, se la leggenda è stata imitata dalla realtà o se è entrata di mezzo anche una strana storia di marketing virale. Ciò che cercheremo di fare in queste schede è gettare una luce su questo fenomeno, dimostrando che si tratta in gran di un caso, quantomeno in partenza, montato su leggende metropolitane che qualcuno ha cercato di rendere vere per puro calcolo personale. L’unica certezza in questi casi è l’incertezza data dalle dinamiche della rete.

  • in

    Francia, Macron propone la leva obbligatoria anche per le donne. Avrà capito che non è femminismo?

    Le femministe hanno invece supportato in Italia e nel mondo quei ragazzi che disertavano o quelli che si rifiutavano di aderire ad una logica cameratesca che voleva educare i figli della patria – come i nostri balilla di epoca mussoliniana – a supportare politiche nazionaliste e colonialiste. In Italia ricordo che ci sono stati uomini che hanno fatto la galera per questo ed è grazie a loro che si è ottenuta prima la possibilità di rivendicare l’obiezione di coscienza e poi la cancellazione della leva obbligatoria.Abbiamo lottato affinché non vi fossero guerre e dunque neppure l’esigenza di avere soldati mandati a morire per fare un favore ai ricchi e potenti che speculano sulle guerre considerate un business per la vendita di armi, per gli appalti di ricostruzione in paesi stranieri, per le consegne di incarichi che favoriscono l’economia di pochi a danno dei molti. Non fosse per il denaro, per esempio, perché un uomo dovrebbe fare il soldato mercenario? E quanti sono quelli che volontariamente scelgono di lavorare in quel campo?Risultati immagini per macron franciaE’ recente la notizia di una dichiarazione del presidente francese Emmanuel Macron a proposito di una riesumata proposta di leva obbligatoria. Ciliegina sulla torta: la leva obbligatoria vorrebbe essere estesa anche alle donne. Il presidente Macron deve aver confuso la storia della leva con quell’altra sul suffragio universale. Non nego che vi siano donne che scelgano di fare quella carriera e non entro nel merito delle motivazioni che possono stare alla base di questa scelta, un lavoro sicuro, un sogno d’infanzia, una adesione all’appeal che riceve la figura dell’investigatore nei film di ogni nazionalità. Può essere bello o utile ma di certo da un punto di vista di genere e a partire dalle lotte femministe: la leva obbligatoria non è mai stato un obiettivo. Non è mai stata intesa come emancipazione.

  • in

    Tony ha solo 6 settimane: genitori lo massacrano di botte. Al bimbo vengono amputate le gambe

    I due genitori di Sydney Road, Whitstable, hanno negato di aver causato gravi danni fisici al figlioletto, ma sono stati entrambi riconosciuti all’unanimità colpevoli dalla giuria. Il 18 novembre 2014, secondo quanto ricostruito dal tribunale, Simpson avrebbero portato il figlio in un ambulatorio medico dall’appartamento precedente della coppia. Il piccolo Tony (ha lo stesso nome del padre) è stato immediatamente trasferito in un ospedale di Londra vista la gravità delle sue ferite.È stato maltrattato in modo così brutale dai suoi genitori quando aveva appena sei settimane che i medici sono stati costretti ad amputargli entrambe le gambe. Risultati immagini per Tony ha solo 6 settimane: genitori lo massacrano di botte. Al bimbo vengono amputate le gambeOra Tony Smith, 46 anni, e Jody Simpson, 24 anni, sono stati condannati a 10 anni di reclusione per quelli che sono stati descritti dalla Corte di Maidstone come “una serie di assalti dispettosi” sul loro bambino che ha anche rischiato la vita per sepsi. Il bambino ha ricevuto cure intensive e, una volta esaminato da esperti medici, si è appurato che presentava fratture multiple e aveva sviluppato la setticemia. Smith e Simpson sono stati entrambi fermati per lesioni, gravi danni fisici su minore e negligenza. Nei loro confronti anche l’accusa di aver ritardato le cure mediche del piccolo. La corte ha appurato che il piccolino aveva “orribili fratture” su tutto il corpo: coscia e gambe, caviglia destra, pollice sinistro e due ossa di un alluce. Gli esperti in seguito hanno concluso che sarebbe stato strattonato e malmenato “con forza considerevole” e fino a 10 giorni prima di essere finalmente portato dal suo medico. Il bimbo era talmente sofferente per questi infortuni da mostrare segni di angoscia anche quando era sedato in ospedale. Purtroppo, la setticemia era ad un livello di gravità tale che a Tony sono state amputate entrambe le gambe. “Quelle ferite hanno avuto e continuano ad avere un effetto tale da cambiare la vita di Tony per sempre”, ha detto il procuratore Heather Stangoe. Il bimbo è stato dimesso dall’ospedale solo il 9 febbraio 2015 ed affidato ai genitori adottivi, che da allora se ne stanno prendendo cura. Una storia davvero molto raccapricciante.

  • in

    Queste 4 piante da mettere in camera da letto curano insonnia e apnea

    Moltissime persone soffrono di disturbi legati al sonno, come apnea e insonnia. L’apnea notturna è una condizione che avviene quando la respirazione si interrompe durante il sonno, e può portare ad effetti anche gravi (non arriva ossigeno a sufficienza al cervello).I tipi di apnea notturna sono due: apnea ostruttiva del sonno, causata dal blocco delle vie respiratorie, e apnea centrale del sonno, nella quale le vie respiratorie non si bloccano ma il cervello non manda il segnale ai muscoli di respirare a causa dell’instabilità nel controllo del sistema respiratorio. Essere in sovrappeso, soffrire di ostruzioni nasali, allergie o setto deviato possono peggiorare l’apnea notturna. Di seguito ti suggeriamo 4 piante che possono migliorare la situazione, facendoci dormire meglio. Sansevieria. E’ una delle piante d’appartamento più comuni, rilascia moltissimo ossigeno, migliora la qualità dell’aria e favorisce la respirazione. Lavanda. Le proprietà rilassanti della pianta possono alleviare stress e ansia. Può anche rallentare il battito cardiaco, favorendo il riposo notturno. Edera comune. Migliora la qualità dell’aria, assorbe le tossine, rilascia ossigeno e favorisce la respirazione. Aloe 1vera. Una pianta davvero eccellente, produce molto ossigeno e allevia l’insonnia.

    L’aloe vera è una pianta  antinfiammatoria e cicatrizzante, utile per le difese immunitarie,  per proteggere e riparare i tessuti e contro le malattie reumatologiche di origine autoimmune. Scopri tutti benefici e come usarla.

    La lavanda (Lavandula angustifolia) è una pianta della famiglia delle Lamiaceae. Grazie alle proprietà dei suoi oli essenziali, la lavanda è utile per mal di testa, insonnia, tosse e punture di insetto. Scopriamola meglio.

     

     

     

     

  • in

    Il Bambino gioca fuori e muore poco dopo, ora la sua famiglia mette in guardia contro questo virus mortale..

    Kenley Ratliff, un bambino di due anni dell’indiana, era come tutti i bambini. Amava stare all’aria aperta e giocare, ma quei piacevoli momenti all’aria aperta le costarono la vita. Dopo una giornata trascorsa all’aperto, il piccolo Kenley aveva la febbre. Pensando che fosse malata, i suoi genitori la portarono al pronto soccorso. Lì, i medici la esaminarono e rapidamente sospettarono che lei soffrisse di streptococchi. Sfortunatamente, le sue condizioni non migliorarono, si deteriorò rapidamente. La sua febbre aumentò, le sue mani si gonfiarono e lei ebbe eruzioni su tutto il corpo. Ed è peggiorato. il 30 maggio Kenley è stato ricoverato di nuovo. Dopo la rivalutazione, i medici arrivarono a una nuova conclusione, che portòla ragazza a prendere antibiotici e ad essere intubata. La diagnosi? La febbre viola delle Montagne Rocciose, un tipo di febbre Q trasmessa dalle zecche. Oltre alle eruzioni cutanee viola uniche, le persone colpite rischiano un’infenzione batterica. Per Kenley, questo ha causato un’infenzione al cervello. Nonostante tutte le cure e le attrezzature per tenerla in vita, non c’è stato alcun miracolo per Kenley e la sua famiglia ha deciso di spegnere il respiratore il 3 giugno. Nonostante la perdita della loro amata figlia, la famiglia Ratliff si impegna a diffondere le proprie esperienze per evitare altre famiglie. Genitori, se i tuoi bambini giocano regolarmente fuori, guardali, controlla se un segno di spunta non li ha feriti. Stai attento se hanno la febbre, se hanno dolore ed eruzioni cutanee e nausea, stare attenti a questo potrebbe salvargli la vita!

  • in

    PREPARA QUESTO RIMEDIO E SPRUZZALO SUI SUOI CAPELLI QUELLO CHE SUCCEDERA’ DOPO TI LASCERA’ SENZA PAROLE!!

    Uno dei più bei lussi di donne e uomini è i loro capelli. Ricorda che questo è all’esterno del corpo, in un’area molto visibile. Ecco perché è molto importante tenerlo ben curato.Se abbiamo i capelli ben curati,  invieremo il messaggio giusto. In alcuni casi, specialmente con le donne, solitamente assumono la condizione dei loro capelli come parte della loro personalità. In effetti, alcuni traggono conclusioni affrettate sull’altra persona a causa della condizione dei loro capelli. Alcuni dicono che, proprio come una donna si prende cura dei suoi capelli, così si prende cura di lei in generale. Questo sembra avere molto senso. È per questo motivo che la maggior parte delle donne spende un sacco di tempo e denaro per riparare i capelli. Possono passare ore e ore nei centri di bellezza solo abbellendo i loro capelli. In questo modo, si sentiranno al sicuro e potranno attirare gli occhi di tutti.Tuttavia, dobbiamo riconoscere che ci sono molti fattori che possono influenzare negativamente i capelli di ogni persona. Alcuni di questi fattori possono essere correlati al tempo, alle condizioni meteorologiche e all’aspetto dei capelli grigi. Il peggiore di tutti i nemici che i nostri capelli possono avere sono i capelli grigi. Queste ciocche di capelli bianchi si riferiscono spesso alla vecchiaia. Tuttavia, a nessuna donna piace l’idea di sembrare più vecchia di quanto sia in realtà. Ecco perché molte donne si arrabbiano molto quando i capelli grigi appaiono sui loro capelli. Per cercare di eliminarli, puoi ricorrere ai diversi metodi disponibili oggi. Uno dei metodi più comuni per eliminare i capelli grigi è tingerli con quelli che hai. Questi trattamenti sono spesso ampiamente utilizzati ora, perché gli effetti si verificano immediatamente. Il problema con loro è che sono fatti con molti composti chimici. Pertanto, usandolo, ci esponiamo a molti rischi per la salute.Altri possono avere capelli grigi, ma anche questo non risolve il problema. Al contrario, si dice che quelli che tirano i capelli grigi finiscono per avere di più. Certo, questa è una leggenda metropolitana, ma non vogliamo nemmeno che sia vero.Ecco perché oggi parleremo di un trattamento naturale per eliminare i capelli grigi. Con esso puoi tingere i capelli e lasciarli spettacolari. Gli ingredienti di cui avremo bisogno sono molto economici e facili da ottenere. Quindi ti lasceremo tutti i dettagli su di esso in modo da poter sfruttare al meglio questo metodo. Di cosa avremo bisogno:-Infusione salvia (1 sacchetto). Tè al rosmarino (1 sacchetto). Tè verde (1 sacchetto). Acqua (1 litro). Preparazione e uso:Il primo passo è far bollire l’acqua a fuoco massimo. Quando raggiunge il punto di ebollizione, introdurremo le bustine di tè per diversi minuti. Quindi li rimuoveremo e spegneremo il fuoco. Infine, spegnere il fuoco e lasciare l’infusione per 24 ore prima di usarlo. Dopo un giorno, la nostra tintura naturale è pronta per eliminare i capelli grigi. Se vuoi scurire i capelli, è consigliabile usare il tè nero. Se vuoi chiarire il tuo tono, il migliore è il tè alla camomilla. In questo modo, otterrai il tono che stai cercando in modo facile e semplice. Per l’applicazione di questo colorante, dovrai solo introdurre tutti i tuoi capelli nella sostanza. Quindi, lo lascerai umido con questa tinta naturale per diverse ore. Finalmente, procederai a lavare i capelli come al solito con il tuo shampoo preferito. Questo sarà sufficiente per eliminare i capelli grigi una volta per tutte.

  • in

    SEMBRA UNA PIANTA COMUNE COME TANTE ALTRE MA IN REALTA’ NASCONDE UN SEGRETO…

    La ruda è un’erba famosa in tutto il mondo per le sue numerose proprietà. Questo possiamo ottenere maschio o femmina e possiamo dare vari usi. In questo articolo vogliamo mostrarti tutte le caratteristiche di questa pianta e come sfruttarla al meglio.Questa pianta perenne appartiene al gruppo di piante aromatiche, con foglie verde-gialle e piccoli fiori. È una pianta di aree secche e si adatta molto bene al clima del Mediterraneo. Rue è presente in molte case e giardini, poiché il suo aroma forte tiene lontani gli insetti. I Romani, ad esempio, lo coltivarono e lo portarono con sé quando visitarono un prigioniero. Risultati immagini per la rudaCredevano che questa pianta fosse in grado di curare il malocchio. D’altra parte, i cinesi lo usavano per contrastare i cattivi pensieri. Alla fine, i maghi celtici lo usarono per difendersi dagli incantesimi e per curare i malati. Nel caso degli ebrei, degli egiziani e dei caldei, essi credevano che la via fosse un dono dei loro dei, quindi era considerato sacro. Nel caso dell’America, gli aborigeni lo usavano per preparare incantesimi d’amore. Come si diceva, mettendo un ramoscello al chiaro di luna e poi consegnandolo all’amato, si poteva conquistare il suo cuore per sempre.Si dice che il rough è molto più potente di quanto se si prende una fetta di giardino di qualcun altro e piantato sulla terra da parte della persona che lo userà, perché le loro energie rimangono sulle foglie. Se vuoi piantarne uno, questi sono i passi che devi seguire. – Non farlo mai se sei di cattivo umore, depresso, arrabbiato o stressato. Non vogliamo che sia l’energia che trasmetti alla pianta.- Se sei una donna, non puoi piantarle durante il periodo mestruale.- Se semini la via solo per curiosità e non ti fidi delle sue proprietà, non avrai alcun risultato. Attualmente sono noti 2 tipi di grezzo. Il primo è considerato maschio e ha foglie grandi. D’altra parte, quella con le foglie piccole è considerata una femmina. Il maschio ruda dovrebbe essere piantato sul lato sinistro del giardino, mentre la femmina ruda dovrebbe essere piantata sul lato destro. Ruda è una pianta che non è affatto piacevole per i gatti. Pertanto, non piantare vicino a dove ci sono gatti, a meno che non si voglia impedire loro di fare i loro bisogni nelle vicinanze. Quando la pianta inizia ad appassire, non cercare di salvarla. Questo è un chiaro segnale che sta assorbendo la negatività e contribuendo al benessere. PROPRIETÀ MEDICHE DELLA RUDA – Tonifica le smagliature. Protegge anche i vasi capillari, rafforza le sue pareti, tratta le vene varicose, edema e problemi circolatori. Per peggiorare le cose, evitare il sanguinamento interno. – Migliora la digestione. Inoltre, evitare la pesantezza e il bruciore di stomaco. Riduce il gas e l’indigestione, stimola la funzionalità biliare ed è consigliabile consumarlo dopo aver mangiato, quando l’assunzione è stata abbondante. – Ha proprietà antispasmodiche, per questo motivo, possiamo usarlo per combattere crampi, diarrea e spasmi allo stomaco. – Promuove le mestruazioni aumentando la circolazione nell’utero. Per questo motivo non è raccomandato in gravidanza, dal momento che può causare l’aborto.- Aiuta a ridurre lo stress, l’ansia, il nervosismo e l’insonnia grazie alle sue proprietà sedative. – Allevia il dolore quando c’è distensione o shock e riduce l’infiammazione nelle malattie reumatiche o nell’artrite. – Promuove la perdita di peso, previene la ritenzione di liquidi, stimola il rilascio di acidi grassi e tessuto adiposo. Qualcosa che dobbiamo mettere in guardia è che consumare troppo crusca può essere tossico. Lo stesso si può dire se ingeriamo il loro olio bollente. Per preparare un the di rue dobbiamo usare un massimo di 12 fogli per litro d’acqua. Ora dobbiamo bollire e lasciar riposare per 10 minuti. Alla fine filtreremo la sostanza e prenderemo 2 tazze durante il giorno. USI MISTICI DELLA RUDAProteggere: questa è una delle virtù più diffuse della rue. Ci protegge dall’invidia e crea un campo protettivo in coloro che lo piantano e si prendono cura di esso. Attrae il bene: molte persone lo usano per ottenere le persone giuste nella loro vita, che si tratti di amore, una coppia o anche un lavoro. Per curare: è molto buono trattare varie malattie, come quelle che abbiamo già menzionato. Rimuovi il negativo: se vivi in ​​un ambiente afflitto da brutte vibrazioni e cattive notizie, forse il maleducato sarà utile. La pianta assorbirà tutto ciò che è negativo nella tua casa, impedendole di disturbare la tua vita.

CARICA ALTRI
Congratulations. You've reached the end of the internet.