Notizie

Addio al super ticket: dal primo settembre non si paga più la quota fissa per le prestazioni

Addio al super ticket: A decorrere dal prossimo 1 settembre sarà abolita la quota fissa per ricetta (il cosiddetto superticket) per le prestazioni di diagnostica e specialistica ambulatoriale.

Lo ha annunciato, in una nota inviata ai direttori generali delle Asl, e ai responsabili dei Servizi interessati, l’assessorato regionale Sanità d’Abruzzo.

L’abolizione della quota di partecipazione al costo, per le prestazioni di specialistica ambulatoriale per gli assistiti non esentati, è stata prevista dalla legge di bilancio per l’anno 2020 (l.160/19).

Viene inoltre precisato che, a seguito delle indicazioni pervenute dal ministero della Salute.

Le prestazioni per le quali non si paga la quota fissa sono tutte quelle erogate a partire dal 1 settembre che se prescritte prima di tale data. La normativa ha validità; anche per le strutture private accredita; te

Il ticket sanitario è la quota di compartecipazione diretta dei cittadini alla spesa pubblica per l’assistenza sanitaria fornita dallo Stato e dalla Regione.

Sono soggetti al pagamento del ticket tutti gli assistiti ad eccezione; di quelli in possesso di un’esenzione per ragioni di reddito, per patologia; o per appartenenza a particolari fasce o condizioni sociali (es. donne in stato di gravidanza, donatori di sangue e di midollo;  soggetti minori di anni 14 etc; indipendentemente dal reddito familiare).

Ecco un AVVISO MOLTO IMPORTANTE:

Per l’anno 2020; al fine di agevolare i cittadini, si procede a posticipare al 30 settembre 2020 la scadenza delle esenzioni da reddito, inizialmente fissata al 31 marzo 2020. Per maggiori informazioni, consultare il paragrafo “Esenzioni da reddito”

Related Articles

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button