Il Dottor Migliaccio: “Subito 5 Kg in meno con la dieta del gelato”

Il Dottor Migliaccio:  L’eterno dilemma, continuare a mangiare i tanto amati gelati o dimagrire? Il periodo estivo, con il caldo e la bella stagione di certo non aiuta a far passare la voglia del delizioso gelato.

E un medico che si chiama il Dott. Migliaccio, ha inventato questa dieta che farà dimagrire 5 kg in pochissimo tempo. Non una di quelle classiche diete con Petto di pollo, pesce, verdure etc etc…

Il Dottor Migliaccio: “Subito 5 Kg in meno con la dieta del gelato”. Come fare

Ma una dieta che vi darà tanta soddisfazione e gratificazione. Una dieta da seguire per una settimana, è adatta sia a uomini che donne. senza limiti di età. Dai 16 anni ai 70 anni e più. Volendo la si puo’ seguire anche a settimane alterne. E’ sconsigliata alle persone che sono affette da diabete cronico.

Non ci credete vero? Migliore amico della nostra dieta, incredibile vero? E’ un alimento molto consumato in estate, anche se amato da tantissimi anche d’inverno

Un bicchiere di latte 1,8% (parzialmente scremato), caffè a piacere, un cucchiaino di zucchero, due fette biscottate.

META MATTINATA
Due albicocche o un succo di frutta.

PRANZO:
Un gelato confezionato del tipo biscotto o cornetto; oppure cocomero g 400 o una pesca.

POMERIGGIO
Un ghiacciolo qualsiasi gusto, quello che piu’ preferisci

CENA
Bresaola gr 80, rughetta, quantità a piacere, un cucchiaino di olio extravergine, pane gr 40 o un pacchetto di crackers da gr 25. «Il gelato è troppo spesso colpevolizzato – spiega il Dott. Migliaccio – invece è un alimento dalle tante qualità, che anche psicologicamente aiuta ad affrontare meglio una dieta. L’importante è mangiarlo come alternativa al pasto tradizionale e non aggiungerlo a primo e secondo come dessert.

Se scegliete di mangiare una coppetta alla crema introducete calore di alto valore biologico e grassi di qualità.

“Il gelato ha una rilevante valenza nutrizionale perché contiene nutrienti molto importanti, proteine ad alto valore biologico, proteine del latte e dell’uovo, carboidrati semplici, facilmente assorbibili, e carboidrati più complessi presenti nel cono, che hanno un assorbimento più lento – continua il nutrizionista – Specialmente in estate, un pasto completo può essere sostituito con un bel gelato alle creme, con qualche cialda o un cono o un biscotto, per apportare anche carboidrati complessi.

Il gelato contiene anche liquidi: non ci disseta rapidamente, come un bicchiere di acqua fresca e non porta quindi una soddisfazione della sete immediata, ma non provoca l’effetto di successiva vasodilatazione. È importante scegliere il formato e le tipologia adatti alla situazione di consumo: meglio optare per un formato meno calorico – da 100/150 calorie – per lo snack di metà mattina o metà pomeriggio, mentre se lo consumiamo in sostituzione del pranzo, scegliamone uno da 200 gr, che apporta circa 350-400 calorie, accostandolo ad una macedonia di frutta per ottenere un pasto completo, gustoso e sano.”

Fonte il Dott. Migliaccio

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: