Truffa prestiti: milioni di euro rubati agli utenti dei social network, indaga la Guardia di Finanza

Truffa prestiti

Truffa prestiti: milioni di euro rubati agli utenti dei social network, indaga la Guardia di Finanza – Se hai un account Facebook ti consiglio di leggere quanto scriverò qui di seguito delle informazioni su questa mega truffa che è stata fatta a molti utenti di questo famosissimo social network.

Pensate che la truffa sarebbe arrivata a generare milioni di euro, vediamo dunque maggiori informazioni in merito!

Come è stata scoperta la truffa?

La truffa è partita con una denuncia effettuata da una persona e da li sono partire le indagini della guardia di Finaza del distretto di Pordenone, infatti il merito va proprio a loro per essere arrivati a scoprire questa truffa ai danni degli utenti di facebook.

Svolgimento della truffa

Sappiamo che molte persone non se la stanno passando bene economicamente in questi tempi e lo sanno anche i truffatori che con la scusa di dare un prestito, essi chiedevano un anticipo per spese accessorie. Ovviamente non c’erano spese di nessun genere in quanto la truffa era proprio li, i malcapitati ci credevano, inviavano i soldi e questi scappavano con il malloppo.

Parliamo di cifre che si aggiravano sui 1200 e/ 2000 € che venivano chiesti per continuare la prassi per la richiesta di quel fantomatico prestito. (Prestito che non arrivava mai).

La persona che ha denunciato questo fatto infatti arrivata a un certo punto non ha dato più soldi a questi soggetti, anzi ha richiesto di riavere anche i soldi precedenti indietro. Da li ha incominciato a ricevere anche minacce come ad esempio: (il recupero forzoso delle somme).

Per fortuna la guardia di Finanza di Pordenone è riuscita ad arriva a capo di questa situazione alla quale conducevano a due persone di nazionalità tedesca che avevano più siti nello stesso settore. I due erano privi di autorizzazioni e quindi svolgevano questa attività in modo illegale.

Risultati della truffa

Questa truffa ha coinvolto molti cittadini italiani e anche stranieri infatti si contano 300 stranieri e 102 Italia che in diverse regioni hanno subito questa truffa.

FATE ATTENZIONE E CONDIVIDETE

Altre piccole truffe in atto sono effettuate anche nei commenti di facebook, non sappiamo se vi è mai capitato di commentare post, e di ritrovarvi taggati su frasi con link che riportano a telegram o altre messaggerie. Non cliccate su quel link sono soggetti da cui stare alla larga. Non inviate soldi e tanto meno dati personali di qualsiasi genere. (OCCHIO ALLA TRUFFA).

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*