Un’insegnante muore pochi giorni dopo il vaccino Covid. Aperta inchiesta

insegnante muore

Un’insegnante muore pochi giorni dopo il vaccino Covid

A Napoli, un’insegnante d’inglese della scuola media Cesare Pavese, Anna Maria Mantile, 62 anni, è deceduta dopo essersi sottoposta alla prima dose del vaccino anticovid AstraZeneca.

La donna essendo insegnante, ha ricevuto la prima iniezione del vaccino sabato 27 febbraio e come lei, tanti altri docenti si stanno sottoponendo a queste vaccinazioni anti Covid alla Mostra d’Oltremare. La donna, dopo essere tornata a casa, ha quasi subito avvertito alcuni dei sintomi riportati come reazioni avverse, come senso di spossatezza e nausea ma dopo aver avvertito il suo medico di famiglia e dopo che lo stesso ha agito trattando i malesseri con una flebo idratante per l’organismo cercando di darle aiuto, la situazione è andata lo stesso ad aggravarsi.

Infatti dopo qualche ora a quei banali sintomi si sono aggiunti la difficoltà respiratoria e successivamente l’arresto cardiaco che ha portato alla morte dell’insegnante. Pienamente sconvolti per la vicenda, i familiari hanno subito denunciato l’accaduto ai carabinieri della compagnia di Vomero.

Causa del decesso dell’insegnante

La causa del decesso non è ancora ben chiara, ma i militari hanno immediatamente sequestrato la salma della donna per poterla sottoporre all’autopsia e di conseguenza capire cosa l’abbia portata alla morte.

Anche il Pm di turno della procura di Napoli è stato avvertito e informato sui fatti di questa tragedia, ma per procedere ulteriormente, bisogna sempre attendere i risultati dell’esame sul corpo della professoressa.

La notizia ha ovviamente fatto il giro dei social e dei media, e in poco tempo è arrivata sia ai colleghi scolastici che agli altri docenti partenopei che, impauriti per questa vicenda così vicina a loro, proprio in questi giorni dovrebbero sottoporsi alla prima dose del vaccino, sicuramente non con la stessa tranquillità di prima. Non si conosce ancora la vera causa della morte dell’insegnante e nemmeno se ci possa essere correlazione tra il vaccino somministrato e l’improvviso decesso.

Conclusioni

Soltanto i dati autoptici potranno svelare quanto realmente accaduto, anche perché l’ASL Napoli 1 Centro, non ha lasciato alcuna dichiarazione a riguardo.

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.