Aifa: Allarme, se avete questo tipo di crema a casa vostra non usatela

Aifa: L’Agenzia Europea dei Medicinali (EMA) insieme all’agenzia italiano a per il farmaco l’Aifa; hanno fatto un annuncio in cui si raccomandano ai pazienti si smettere si utilizzare il medicinale Picato. Un gel che viene utilizzato per curare la cheratosi attinica della nostra pelle.

Importante decisione dell’Aifa

E’ stata richiesta questa sospensione mentre c’è una revisione in atto sulla sicrezza; del medicinale da parte delle Agenzie. In primo momento si era deciso solo per il sospendere il medicinale ma nuove scoperte hanno evidenziato il bisogno di bloccare l’utilizzo di questo farmaco poichè nocivo.

I risultati finali di uno studio che confronta il Picato con l‘imiquimod (un altro farmaco per la cheratosi attinica) indicano una maggiore incidenza di cancro della pelle nell’area di trattamento con Picato rispetto all’imiquimod.

Anche se ci sono delle incertezze, c’è un’elevata preoccupazione che il Picato; se usato sulla pelle possa sviluppare il cancro della pelle. L’Aifa inoltre, ha comunicato che sono disponibili cure alteranative al Picato.

Un allarme dovuto, per salvare le tante persone che la usano quotidianamente; e sono allo scuro del grave pericolo che possono correre utilizzando questo tipo di gel.

Quasi tutti i prodotti cosmetici in commercio sono sicuri e molti degli allarmismi; che circolano (soprattutto sul web) non sono fondati. Però è anche vero che ci sono alcuni ingredienti; che non sono consigliabili e che sarebbe meglio evitare perché non sono sicuri. Altri invece possono essere problematici solo per alcuni soggetti; specifici come le persone con tendenza a sviluppare allergie o soggetti più vulnerabili, come bambini donne incinte. Ma quali sono? Come si scelgono i cosmetici sicuri?

Gli ingredienti da evitare

Tra gli ingredienti da tenere sott’occhio i più diffusi sono:

  • propylparaben butylparaben (conservanti), etyhylhexymethoxicinnamate (filtro solare) e BHA (antiossidante): sono dei potenziali interferenti endocrini ovvero sostanze in grado interferire con il nostro sistema ormonale con il rischio di alterarne il nomale funzionamento;
  • triclosan: può causare antibiotico-resistenza e contribuire allo sviluppo di allergie, inoltre è sospettato di essere un interferente endocrino;
  • methylisothiazolinone methylchloroisothiazolinone: sono dei sensibilizzanti delle pelle (anche se ormai sono ammessi solo nei prodotti a risciacquo, proprio per questo motivo);