Batteri intestinali: Gli studi dimostrano che la dimensione della vita è legata a loro

Batteri intestinali: Perdere centimetri della vita è una delle continue lotte delle persone e ci sono molte tecniche per farlo, dall’esercizio fisico alla chirurgia estetica.

Tuttavia, recentemente è stato scoperto che anche la flora intestinale svolge un ruolo importante nelle dimensioni di questa area del corpo, sebbene ci sia difficile da credere.

In questo modo viene chiamato l’  insieme di batteri che vivono nel nostro intestino.

Ci sono circa 100 miliardi nel corpo e quasi tutti abitano il colon. Si sviluppano dalla nascita e di solito sono innocui, a meno che non subiscano qualche alterazione che li fa proliferare o scomparire, perdendo così il loro delicato equilibrio.

Costituiscono una sorta di  secondo DNA , poiché ci sono circa 40 trilioni di cellule batteriche in tutto il corpo, mentre quelle umane sono 30 trilioni (cioè, siamo più batteri che umani!).

 I batteri intestinali Che ruolo svolgono nel corpo?

Essendo così numerosi, i batteri intestinali contribuiscono notevolmente alla salute umana, poiché la loro funzione principale è l’assorbimento dei nutrienti forniti dal cibo. Tuttavia, il loro lavoro non finisce qui, poiché si riferiscono al nostro corpo in molti altri modi:

  • Contribuiscono alla produzione di vitamine, come quelle del complesso B e K, e anche di aminoacidi.
  • Assorbe i minerali necessari, come magnesio e ferro.
  • Aiutano a difendere il nostro corpo da virus e altri batteri, “insegnando” alle cellule dell’intestino quali ceppi appartengono al corpo e quali sono gli invasori.
  • Metabolizzano alcuni carboidrati, rendendoli digeribili per l’uomo. Inoltre, fermentano quelli che non possono trasformarsi, collaborando così con un corretto transito intestinale.
  • Sono associati alla longevità dell’essere umano.

In che modo i batteri intestinali influenzano la dimensione della vita

Se i batteri sono così cruciali per proteggere la salute umana e, dato che il sovrappeso ha molte conseguenze negative, come possono farci sviluppare l’obesità? Alcuni studi sembrano aver trovato la strada per una risposta, sebbene, secondo i loro autori, sia ancora troppo presto per giungere a conclusioni definitive.

I batteri intestinali sono responsabili dell’estrazione di energia dal cibo. Secondo di una ricerca, la capacità di assorbimento di questi nutrienti può variare da persona a persona, come la composizione della flora intestinale sviluppa diverso in ogni individuo.

In relazione a questa differenziazione del microbiota intestinale di ogni persona; è stato condotto un altro studio in cui si è cercato di decifrare la correlazione tra questo e l’obesità e quali agenti lo hanno modificato.

Le feci di 393 coppie di gemelli sono state studiate per determinare se la genetica avesse qualcosa da fare, poiché il contenuto fecale trasporta cellule che permettono di conoscere la composizione microbica dell’intestino. Hanno concluso che i geni influenzano solo un quinto dei processi intestinali, mentre le cause ambientali sono responsabili del 68% dell’alterazione di questo ecosistema di batteri.

 

Tutte queste ricerche hanno concluso che anche la flora intestinale partecipa al processo di  accumulo di grasso corporeo , in modo che un tipo più efficiente di microbiota nell’assorbimento dei nutrienti possa anche causare un aumento di peso e altezza in una persona .

Inoltre, è stato stabilito che una dieta ricca di grassi può alterare il microbioma intestinale e renderlo più soggetto all’obesità. Questi batteri hanno anche un’influenza del 6% sulla variazione dei trigliceridi e del 4% su quella del colesterolo.

Tuttavia, sebbene alti livelli di grasso nel corpo costituiscano uno dei principali fattori di rischio; per problemi cardiaci, un altro studio suggerisce che esiste una più stretta correlazione tra il microbiota intestinale e il comportamento del sistema cardiovascolare.

Sebbene gli studi sopra citati siano molto incipienti, i medici che li hanno eseguiti hanno scoperto che condizioni come l’  ipertensione potrebbero essere correlate alla bassa diversità e ad un piccolo numero di comunità batteriche. Lo hanno controllato trapiantando batteri da persone con la malattia in individui sani, che hanno iniziato a mostrare una pressione sanguigna più alta.

La flora intestinale è anche associata alla crescita della  placca aterosclerotica , che ostruisce le arterie nei processi di  aterosclerosi , promuovendo la crescita e la rottura di detta placca. Un microbiota intestinale alterato può anche influenzare la capacità delle arterie di allargarsi e consentire il flusso sanguigno, peggiorando la condizione.

Come prevenire questi problemi di salute

Gli effetti dello squilibrio della flora intestinale nel corpo umano sono ancora allo studio e molte risposte devono essere scoperte. La buona notizia è che, a differenza dell’età e della genetica, i fattori di rischio associati ai batteri intestinali possono essere modificati .

I medici raccomandano principalmente di adottare uno  stile di vita sano in ogni modo, ma la cosa principale è prendersi cura della dieta:

  • Ridurre il consumo di zuccheri e grassi evitando alimenti trasformati, in quanto promuovono la crescita di colonie dannose. È necessario favorire frutta e verdura (cinque porzioni al giorno), nonché cibi ricchi di fibre, poiché contengono carboidrati complessi che aiutano a proliferare batteri benefici.
  • Bevi molta acqua per mantenere il corpo libero dalle impurità.
  • Mangia piccole quantità di cibo più volte al giorno, poiché gli intestini vengono puliti ogni due ore circa ed è meglio non farli lavorare troppo.
  • Consuma prebiotici , nutrienti con nutrienti per nutrire i batteri buoni. Tra questi possiamo includere banane, aglio, carciofi e molti altri.
  • Prendi i probiotici , che sono alimenti o integratori che contengono microrganismi vivi che, in quantità adeguate, migliorano la salute. Yogurt, kefir, kombucha, crauti e altri prodotti fermentati fanno parte di questo elenco.

In casi eccezionali, come la perdita totale di batteri benefici dall’uso di antibiotici, un trapianto di microbiota fecale potrebbe essere eseguito  da una persona sana al paziente.

Sapevi che i batteri hanno avuto tanta influenza sul corpo? Quali altri vantaggi aggiungeresti a questo elenco? Dicci nella sezione commenti e condividi questo articolo con i tuoi amici!