Follia in famiglia, bimbo di un anno picchiato a morte dai genitori adottivi

follia-in-famiglia-

Follia in famiglia: una drammatica storia arriva da Barrow-in-Furness, nel Regno Unito. Un bimbo di un anno, di nome Leiland Corkill, è stato massacrato di botte dalla famiglia adottiva.

Follia in famiglia, bimbo di un anno picchiato a morte dai genitori adottivi

Il piccolo era stato affidato a una struttura subito dopo la nascita e in seguito preso in affido da una coppia voleva adottarlo e avrebbe dovuto prendersene cura. Invece un mese fa la coppia ha chiamato i soccorsi dicendo che il bimbo si era fatto male a seguito di un infortunio.

Il bimbo  è stato trasportato con urgenza all’ospedale pediatrico Alder Hey di Liverpool dove è stato riscontrato un  grave trauma cranico;  e il giorno seguente è deceduto.

Per i medici le lesioni riportate potrebbero essere state legate a delle violenze subite; così sono scattate le manette per la 34enne e per il marito di 37 anni con le accuse di omicidio e maltrattamenti.

Al momento sono in corso le indagini.

La mamma biologica del piccolo Leiland è distrutta dal dolore. La donna aveva una bambina che era stata uccisa e stuprata dal compagno; pare che lei fosse a conoscenza di quanto accadeva in casa, così quando è nato il suo secondo bambino è stato dato in affido ai servizi sociali che avrebbero dovuto scegliere per lui una famiglia che gli  avrebbe donato amore e tranquillità.

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.