Società e Attualità

Lettera ad un’amica: Tutta da leggere

Ci sentiamo padroni del tempo e delle cose. Poi con il passare degli anni, l’esperienza ci induce a rivedere il nostro modo di vivere e ci insegna a godere delle piccole cose che la vita ci offre.

Invece non siamo padroni del tempo, e possiamo solo viverlo come meglio riusciamo a fare.

La lettera scritta da questa donna eccezionale


“Cara Bertha, la verità è che: ogni volta che leggo di più, pulisco di meno. Ho trascorso del tempo sulla terrazza godendomi il panorama, senza preoccuparmi delle erbacce che crescono nel giardino. E’ meglio trascorrere più tempo con la mia famiglia e gli amici, anche se ciò non mi permette di pulire e rigovernare la casa.

Ho capito che è necessario godersi la vita, invece che sopportarla. Ora prova a realizzare anche tu questo mio pensiero ed inizierai ad apprezzarla anche tu!
Oggi voglio godermi la vita. Ho iniziato ad usare le mie tazze di porcellana, quelle che adoperavo solo per le occasioni speciali…Oggi non mi perdo nemmeno più la fioritura dei miei gigli perchè devo andare a pulire il bagno.

Una lettera emozionante.

Pensa che quando esco, anche solo per andare al mercato, oggi indosso i miei vestiti più belli. Penso che, se riesco a trovarmi ancora bella, mi sarà più facile spendere i soldi, senza pensare che potrebbero servire!

Non aspetto più una occasione importante o speciale, per usare il mio profumo preferito. Lo indosso sia se vado in banca, che all’ospedale.

Non uso più la frase “un giorno” o ” uno di questi giorni”. Se vale la pena di vedere, ascoltare o fare, voglio vederlo, ascoltarlo e farlo subito.
“Non so cosa farebbero altre persone al mio posto, ma loro non stanno vivendo la mia vita. Nessuno ci assicura che domani saremo ancora qui. Crediamo che la vita sia qualcosa di incondizionato, ma non lo è!

Penso che bisognerebbe invitare tutti i familiari e alcuni amici, e chieder loro scusa, per le parole o per gli atti del passato,….e poi mi piace pensare di andare insieme a loro, in un buon ristorante dove servono il cibo migliore.

Oggi mi rendo conto che ci sono cose che avrei voluto fare e invece non ho fatto. Quante cose avrei voluto dire alle persone che amavo e non l’ho fatto…… ed oggi mi fa molto male che non ho detto a mio marito e ai miei genitori di quanto li amassi.

Cerco di non rinviare ciò che potrebbe aggiungere risate e felicità alla mia vita .
E ogni mattina quando apro gli occhi mi dico, che questo giorno sarà speciale. Ogni giorno, ogni minuto, ogni sospiro di vita , è una verità, ed è un dono.

Forse la vita non è stata lo strumento che avremmo voluto suonare, ma mentre siamo qui, possiamo sempre ballare “.

Con affetto

Related Articles

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button