Malattia di Lyme: causa vomito e rigidità del collo ma non solo

La malattia di Lyme è la malattia di cui  soffrono grandi celebrità del cinema e della musica. Questo ha fatto si che la malattia diventasse più conosciuta alle persone.

Tuttavia, è una malattia rara che si diffonde attraverso il morso di una zecca.  Il suo nome deriva dal primo caso accaduto nel 1977 nella regione di Lyme, negli Stati Uniti. In realtà è una malattia endemica in diversi stati dell’est e del sud-ovest degli Stati Uniti e in alcuni paesi d’Europa.

È una malattia rara sofferta da star come Richard Gere, Thalia e Avril Lavigne. Di cosa si tratta?

La malattia di Lyme è caratterizzata da persistente infiammazione cutanea arrossamento (eritema), eritema cronico migratori , che è una lesione anulare rigido, che produce prurito e è da 5 a 20 cm di diametro. È anche accompagnato da febbre, brividi, ghiandole gonfie, mal di testa, vomito e rigidità del collo.

Inoltre, diverse settimane o mesi dopo, possono verificarsi artrite, paralisi facciale e anomalie cardiache. Inoltre, non è sicuro che sia proprio il morso una zecca a diffondere la malattia. Se viene rilevato un morso, è meglio andare dal medico per eseguire un controllo e prestare attenzione ai sintomi sopra descritti.

Naturalmente, il medico determinerà il trattamento da eseguire che di solito consiste in una serie di farmaci come gli antibiotici, entro le prime 72 ore dalla rimozione della zecca. A sua volta, il tempo in cui vengono somministrati questi farmaci dipende da ciascun paziente e dalla loro diagnosi. È anche importante notare che prima si inizia il trattamento, migliore sarà l’efficacia del trattamento e quindi il recupero. In molti casi, la malattia viene recentemente diagnosticata quando si verificano complicanze in altri organi, che è più pericoloso e più complicato da trattare.

Celebrità con la malattia di Lyme

Avril Lavigne è scomparso dalla scena musicale quasi completamente per cinque anni. Ora, è guarita, e ha detto la sua su ciò che l’è successo “Un singolo morso di insetto può fotterti duramente”, ha detto in una lettera pubblicata sul suo profilo facebook. Ha persino assicurato di sentirsi sull’orlo della morte: “Ho accettato la morte e ho potuto sentire il mio corpo indebolirsi. Mi sembrava di affogare. ”

Qualcosa di simile sentì Richard Gere, che nel 2000 descrisse che “riuscivo a malapena a sollevare la testa dal cuscino. Ho sentito che la vita mi stava lentamente sfuggendo. ” Mentre Thalia ha dovuto affrontare la malattia mentre era incinta della sua prima figlia. Scopri di più su cosa è successo nel video sopra.