Pesce fritto: per avere una frittura perfetta senza sporcare nulla

Pesce fritto: per avere una frittura perfetta senza sporcare nulla la si può ottenere usando la carta alluminio così: nonostante venga ignorata da molti; la struttura del pesce al forno e una ricetta molto gustosa sana E genuina soprattutto non è molto impegnativa.

Ti tratta della pietanza molto variegata offre una soluzione perfetta da offrire ai propri ospiti a tavola punto A differenza della ricetta tradizionale.

Come fare per preparare pesce fritto?

Che prevede la cottura del pesce fritto con olio bollente seguendo questa nostra ricetta potrete realizzare una frittura più leggera ma allo stesso tempo gustosa; e appetitosa utilizzando soltanto il nostro caro forno ad incasso.A fine cottura e piatto risulterà allo stesso modo prelibato con un vantaggio enorme; Cioè quello di essere più leggero rispetto alla versione tradizionale. Inoltre volevo ricordarvi che la varietà di pesce più buona sono le sogliole, Le teglie, le acciughe e i Naselli ma anche i calamari i gamberetti i merluzzi e le anguille.

Come si prepara il pesce al forno?

Innanzitutto la qualità di pesce deve essere ugualmente proporzionata al numero di commensali che avrete a tavola. Una volta che avete acquistato il pesce necessario, potrete procedere alla solita pulizia, lavandola perbene e asciugando lo punto di solito la fase della pulitura prevede anche l’eliminazione delle interiore e delle lische dei pesci. È un’operazione piuttosto delicata che necessita di attenzione è profonda pulizia. Una volta che avete fatto questo passaggio, è il momento di passare all’ infarinatura.

Per questo scopo vi consiglio di utilizzare la classica farina bianca di tipo “00”, ma se volete potete utilizzare anche altri tipi di farine. Mi ricordo che la quantità di farina da utilizzare deve essere abbastanza generosa, in questo modo renderete il pesce particolarmente gustoso e croccante. Nonostante la fase di cottura è fatta al forno; non è la classica padella con olio bollente. Una volta che tutto il pesce sarà ben infarinato, bisognerà inserirlo in una teglia da forno e ricoprirlo con carta alluminio.

Come va servito il pesce fritto?

I pesci devono essere disposti singolarmente lasciando spazio tra l’uno e l’altro. Non bisogna sovrapporli a casaccio altrimenti, la cottura non verrà uniforme. Ma questo metodo vi permetterà di girarli di tanto in tanto in maniera molto facile. Prima di infornare il pesce, dovrete passarli nell’olio extravergine di oliva con una manciata di sale e se gli ospiti gradiscono anche un po’ di Pepe o erbette aromatiche. Poiché quest’ultime daranno al pesce fritto un ottimo gusto all’interno della pietanza. La teglia dovrà essere informata ad una temperatura non troppo alta, Infatti i pesci di medio-piccole dimensioni non hanno bisogno di un calore eccessivo per cuocersi.

Con Nocetta frequenza, bisognerà accettarsi della corretta cottura del pesce, girandoli uno alla volta. Una volta che la cottura sarà terminata si potrà procedere con lo spruzzare qualche goccia di limone sul pesce per poi servire la pietanza ancora ben calda. Questa portata renderà la pietanza più leggera È ottima per offrire una versione più leggera soprattutto quando la cena è abbondante senza però rinunciare a un piatto tradizionale.