Salute e benessere

Questi sono i primi sintomi di ipotiroidismo nelle donne

Questi sono i primi sintomi di ipotiroidismo nelle donne: l’ipotiroidismo è un disturbo che fa sì che la ghiandola tiroidea non produca la quantità necessaria di ormone tiroideo per soddisfare determinate esigenze del corpo .

Quando l’ ipotiroidismo non viene trattato correttamente o in modo tempestivo, può peggiorare e portare ad altri mali come obesità , malattie cardiache , dolori articolari , ipertensione e persino infertilità !

Pertanto, è importante conoscere i segni premonitori di ipotiroidismo che il corpo invia e andare dal medico il prima possibile.

Questi sono i primi sintomi di ipotiroidismo nelle donne:

Attenzione, non sempre compaiono nelle prime fasi dell’ipotiroidismo e, di solito, sono più evidenti quando il metabolismo rallenta e gli squilibri ormonali avanzano :

– Pelle secca

– Gozzo (ingrossamento della ghiandola tiroidea)

– Perdita di capelli

– Unghie fragili

– Stanchezza

– Problemi di memoria

– Improvvisi sbalzi d’umore

– Aumento di peso senza motivo apparente

– Costante sensazione di freddo

– depressione

Fattori di rischio
Le cause dell’ipotiroidismo sono molteplici, ma tra le più frequenti ci sono: chirurgia tiroidea , consumo di alcuni farmaci , storia familiare di ipotiroidismo, affetti da malattia autoimmune , problemi alla ghiandola pituitaria , radioterapia ; tra gli altri.

Secondo uno studio della Harvard University School of Medicine pubblicato sul Journal Of Clinical Endocrinology & Metabolism , l’ ipotiroidismo può causare infertilità , così come periodi mestruali pesanti e irregolari. Questo è il risultato di bassi livelli di ormone tiroideo, anche quando i livelli sono leggermente al di sopra del normale.

Per dignosticar gli ipotiroidismo sono test ormonali stimolanti della tiroide . Quindi se noti dei cambiamenti, non importa quanto piccoli, non esitare a recarti dal medico per controllarti, determinare se si tratta di ipotiroidismo e indicare il trattamento da seguire se necessario.

Related Articles

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button