Salute e benessere

Tumore dell’intestino: il sintomo inequivocabile che ti deve allarmare

Tumore dell’intestino: Non è visibile,si nasconde nel profondo del nostro addome ed è fortemente sottovalutato. E invece si dovrebbe fare maggiormente attenzione, ascoltando  i segnali che il nostro intestino ci invia. Perché sono gli stessi segnali che potrebbero  salvarci la vita.

Il tumore  dell’intestino, anche conosciuto come cancro del colon retto, è il quarto tumore più diffuso in Inghilterra dopo quello al seno, alla prostata e  ai polmoni. Secondo la Bowel Cancer Uk, ogni anno sono ben  41.000, le persone che si ammalano di questo tipo di tumore. Scoprire la malattia in tempo, in questo caso come in tanti altri, può fare la differenza tra la vita e la morte del soggetto.

‘’Sappiamo che i pazienti ai quali viene diagnosticato il cancro dopo un’emergenza, sono diversi da quelli che scoprono di essere malati solo facendo dei controlli di routine – ha spiegato al Sun Cristina Renzi, ricercatrice presso la University College London – è più difficile diagnosticare la malattia a certi pazienti perché, magari, i loro sintomi non sono così evidenti. Anzi, non lo sono affatto.

E questo è un problema perché, prima viene diagnosticata la malattia, più alte sono le possibilità di guarire’’.

Visto che è così importante la diagnosi precoce, capiamo quali sono i sintomi di questo tipo di tumore che può essere letale. E che colpisce persone di qualunque età. Il rapporto è un uomo ogni 14 e una donna ogni 19. Arriviamo ai sintomi. Quali sono?

Sangue nelle feci, un cambiamento nelle abitudini di andare al bagno (per esempio un cambio nella frequenza); perdita di peso inspiegabile; dolore all’addome; sensazione di sforzo; un livello di emoglobina più basso del normale.

I tumori dell’intestino di solito sanguinano, è per questo che, dalle analisi del sangue, il paziente risulta anemico. Anche una inusuale stanchezza o la sensazione di non avere abbastanza fiato, sono dei sintomi del tumore dell’intestino. In certi casi il tumore può provocare un blocco dell’intestino.

Tra i sintomi di questo blocco ci sono: dolore lancinante all’addome, sensazione di gonfiore, costipazione, sensazione di malessere. Ma il sintomo più evidente del tumore, è il sangue nelle feci. Gli altri sintomi possono essere facilmente scambiati per quelli di qualche malattia meno seria. Ma chi sono le persone più a rischio di ammalarsi?

Quelle che, in famiglia, hanno casi di malattia. Anche lo stile di vita, comunque, influisce parecchio. Tra i fattori di rischio maggiori figurano: l’età superiore ai 50 anni; casi in famiglia; malattie infiammatorie dell’intestino quali il morbo di Crohn, diabete di tipo 2. Ma il cancro dell’intestino si può curare? Sì, purché venga scoperto in tempo. Più di 9 persone su 10, malate di cancro dell’intestino di primo livello, sopravvivono, a 5 anni dalla diagnosi.

Related Articles

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button