Ieri tossicodipendente, oggi milionario: l’uomo che si è “dimenticato di morire”

Tossicodipendente: Rafati è un imprenditore giovane diventato milionario dopo aver fondato una  catena di succhi di frutta chiamata SunLife Organics.

Ha fondato un primo punto vendita, e dopo circa cinque anni è riuscito ad aprirne altri sei. Ma la cosa sensazionale non è questa: ciò che vi vogliamo narrare è che prima che la vita tornasse a sorridergli, Khalil era arrivato a toccare il fondo a causa di una serie di dipendenze gravi.

La storia di questo ex Tossicodipendente è davvero commovente.

Oggi racconta la sua storia per essere d’esempio a chi pensa di non avere più alcuno scopo nella vita.

Negli anni Novanta, Khalil viveva a Los Angeles lavorando nel mondo dello spettacolo, sempre a contatto con star del cinema e musicisti leggendari.

In pochi anni, però, Khalil cadde vittima dell’eroina e si ritrovò così senza un lavoro a vivere per le strade della città. A 33 anni pesava 50 chili, era stato in carcere diverse volte, era senzatetto e non aveva nemmeno finito gli studi.

Nel 2001 si provocò intenzionalmente un’overdose di eroina ad una festa a Malibu e rischiò di morire.

Quell’esperienza al confine fra la vita e la morte gli diede una scossa: si fece aiutare e nel 2007 ha aperto una comunità di recupero per tossicodipendenti nella quale serviva i suoi succhi di frutta.

Furono proprio quei succhi a condurlo al successo economico, permettendogli di aprire il suo primo negozio…

Bellissimo e commovente come tutti sappiamo non è facile uscire dal tunnel della droga e chi ci riesce e già un vincitore … Auguro a tutti di trovare la forza e l’aiuto necessario a voltare pagina .

La droga è chi l’assume sono portatori di grande infelicità per se stessi e i loro cari quindi leggere che qualcuno ne sia uscito vincente fa bene al cuore.

E il resto è storia.

Ieri tossicodipendente, oggi milionario: ecco la storia dell’uomo che si è “dimenticato di morire”

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: